Processo Creativo

Quando raggiungiamo alcuni luoghi spesso subiamo la tentazione di porre un segno al fine di lasciare indelebile il ricordo della nostra presenza: “sono stato qui”.

Cosa accade se i luoghi che si raggiungono sono il frutto di un viaggio dentro di sé?

Come possiamo noi, a seguito di una introspezione, lasciare il segno dell’esperienza vissuta?

AnDeRi nasce artisticamente a seguito di un viaggio dentro uno di questi luoghi, con la precisa volontà di trasmettere le proprie emozioni attraverso il segno indefinito dello scarabocchio, al fine di ottenere un risultato che emozioni non solo nella parte figurativa bensì anche in quella percettiva.
La percezione delle emozioni dell’artista viene quindi data non solo dalle figure, ma soprattutto dai lunghissimi tratti ininterrotti che compongono ogni singola opera e che catturando l’occhio lo spingono a cercare nuove connessioni sensoriali fra un elemento e l’altro.

Il segno tiene così l’attenzione ancorata come ad un binario di emozioni passando di volta in volta dall’osservazione figurativa a quella percettiva di ogni contorsione, ognuna di esse irripetibile.
Come l’opera stessa, che a volte richiede mesi di intenso lavoro per la sola realizzazione, ed è forse grazie a questo tempo che l’osservatore potrà leggere in essa quel turbine di emozioni che ognuno di noi vive quotidianamente, riversato, tutto, in un singolo manufatto.

Ogni prodotto artistico verrà quindi letto e non solo osservato. Letto come se fosse un libro, ma scritto in una lingua che chiunque potrà scoprire e capire, perché priva di lessico ma carica di segno primordiale, rivelando un viaggio che ripercorre un passato, racconta un presente o esplora un futuro. Con la precisa volontà, sempre, di lasciare all’osservatore attento una domanda.

Può quindi un artista interagire con l’osservatore attraverso le percezioni di quest’ultimo?

Come lo scarabocchio è un sentiero per l’inconscio, il segno dell’artista è un filo che lo connette al suo mondo interiore lasciando, come dicevo, indelebile il ricordo delle proprie emozioni.
Grazie a questo flusso ininterrotto che forgia la persistenza dell’opera artistica, potremmo comprendere l’artista non più dal suo tratto ovvero dalla sua tecnica, ma dal suo segno, simbolo della propria espressione; rendendo così immortali non le sue opere ma le sue emozioni.

Presentazioni

  • 2019 – Swiss Art Expo 2019 – Zürich (Schweiz)
  • 2019 – Swiss Art Talent 2019 – Zürich (Schweiz)
  • 2019 – Art Box Project Miami ARTWeek 2019  Wynwood, Miami  Florida (US)

CATALOG 2020

Introduction


This catalogue collects some of the pieces that represent turning points of my way of drawing and portray my own worldview.
The viewer will notice how the scrawl has acquired more and more room in the composition of the artwork until it became the main protagonist.

FREE DOWNLOAD

Send download link to:

I confirm that I have read and agree to the Privacy Policy.

Sign up free for exclusive content and previews of AnDeRi.art. You can unsubscribe at any time. Iscriviti gratis per contenuti esclusivi e anteprime di AnDeRi.art. È possibile disdire in qualsiasi momento.